CAMPAGNA RED 2017 – NOVITA’


RED ordinari 2017 In premessa si ricorda che tutti i soggetti titolari di prestazioni INPS legate al reddito, per i quali l’Ente genera una matricola di acquisizione, devono verificare la sussistenza delle condizioni per presentare la richiesta di dichiarazione reddituale.
In generale la presentazione della dichiarazione dei redditi (730/2017 o REDDITI PF) da parte del pensionato in possesso di una matricola di acquisizione è il primo elemento che potrebbe distinguere un soggetto che deve o che non deve presentare il RED. A seguire si riportano i tre principi principali che determinano l’obbligatorietà o l’esonero alla presentazione del modello RED.
1. Se presenta al Fisco la dichiarazione dei redditi (730 o REDDITI PF) per l’anno richiesto (2016) e possiede altri redditi esenti/esclusi dalla dichiarazione fiscale e/o possiede redditi rilevanti la prestazione collegata che vengono dichiarati in maniera non funzionale DEVE presentare il modello RED.
2. Se non ha presentato al Fisco la dichiarazione dei redditi (730 o REDDITI PF) per l’anno richiesto (2016) ma possiede redditi ulteriori a quelli della pensione, rilevanti sulla prestazione collegata DEVE presentare il modello RED.
3. Se per obbligo o per facoltà, presenta la dichiarazione dei redditi (730 o REDDITI PF) e non possiede redditi esenti o esclusi dalla dichiarazione NON DEVE presentare il modello RED.
Ulteriormente alle casistiche sopra esposte esiste l’obbligatorietà alla presentazione del RED per i titolari di pensione estera e/o di chi fruisce di pensione complementare pur in presenza di dichiarazione dei redditi.
La novità della campagna 2017 riguarda quei soggetti che hanno dichiarato:
A. L’assenza di redditi sia nel 2014 che nel 2015 (c.d. ZERO Red su due anni). Per questa tipologia di soggetti L’INPS, non emette la matricola RED, e a partire dal mese di ottobre gli invia apposita comunicazione postale con la quale gli rende noto le modalità attraverso le quali è possibile presentare, utilizzando il modello RED semplificato, la dichiarazione reddituale 2017; ovvero attraverso le seguenti modalità: o tramite i servizi on line per il cittadino, servizio RED semplificato, tramite l’utilizzo delle credenziali SPID o con il PIN dispositivo; o tramite il Contact Center Multicanale – numero verde 803.164 per i pensionati in possesso di PIN Dispositivo; o tramite dichiarazione della situazione reddituale alla struttura territoriale INPS più vicina (Sportello Amico). Nota bene: il non utilizzo di una delle modalità di presentazione sopradescritte, ovvero la non presentazione del modello RED semplificato, che conferma l’invarianza della situazione, non genera ne sanzioni, ne successiva gestione degli indebiti da parte
dell’Istituto. Viceversa, in presenza di variazione della situazione reddituale (ad esempio titolarità di nuovi redditi diversi dalla pensione) deve presentare il modello RED semplificato utilizzando una della modalità sopra descritte. Per questa tipologia di pensionati stimata, in circa 400.000 posizioni, il CAF non può presentare il modello RED.
B. L’assenza di redditi nell’anno 2015 (c.d. ZERO Red su anno precedente). Per questa tipologia di soggetti l’INPS ha emesso la matricola e il titolare della prestazione è obbligato a presentare il modello RED, tramite il CAF, esclusivamente in presenza di variazione delle situazione reddituale (ad esempio titolarità di nuovi redditi diversi dalla pensione). Viceversa in caso di invarianza della situazione reddituale può presentare il modello RED semplificato attraverso le modalità indicata al punto A. La platea interessata è di circa 93.000 posizioni per le quali l’Istituto non ha ancora definito sia le modalità di gestione, in presenza di mancata presentazione (gestione solleciti), sia le metodologie sull’eventuale trasmissione, in presenza di non obbligatorietà, da parte del CAF.
Gestione Solleciti RED anno 2016 L’elaborazione della platea dei titolari di prestazioni interessati ai solleciti 2016 è ancora in fase di predisposizione in quanto delle 13 fasi lavorative ne sono state effettuate solo 7. Ne consegue che la consegna ai CAF delle matricole solleciti RED dovrebbe avvenire nel mese di novembre e che la postalizzazione della comunicazione che viene inviata al pensionato dovrebbe avvenire nel mese di dicembre. Il termine per la presentazione del sollecitò è attualmente ipotizzato a fine febbraio 2018.
Gestione degli indebiti sui RED 2015 redditi 2014 Ai pensionati risultanti debitori entro dicembre sarà comunicata la sospensione delle prestazione, che in assenza di comunicazione (pratica di ricostituzione documentale-reddituale) da effettuare entro la fine di febbraio 2018, diventerà esecutiva a partire da marzo 2018.

 

 

app online            domande