REI: reddito di inclusione

Cos’è                                                                                                                                

Il Reddito di inclusione  (REI) si compone di dueparti:

  1. un beneficio economico, erogato attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta  
  2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione dipovertà.

Chi puo’ richiedere                                                                                                         

Il REI può essere richiesto da coloro che sono residenti in Italia da almeno due anni al momento della presentazione della    domanda e che sono:

  • cittadini italiani 
  • cittadini comunitari 
  • familiari di cittadini italiani o comunitari, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente
    • cittadinistranieriinpossessodelpermessodisoggiornoCEpersoggiornantidilungoperiodo
    • titolari di protezione internazionale (asilo politico, protezione 

Requisitifamiliari                                                                                                          

I beneficiari sono individuati tra i nuclei familiari con:

figli minorenni

figli con disabilità (anche maggiorenni)

donna in stato di gravidanza

componenti disoccupati che abbiano compiuto 55 anni

 

Requisitieconomici: dichiarazione ISEE                                                                      

I beneficiari sono individuati anche sulla base dell’ISEE e delle sue componenti reddituali e patrimoniali.Per accederealREI,infatti,ilnucleofamiliaredeveessereinpossessocongiuntamentedi:

  1. unvaloreISEEincorsodivaliditànonsuperiorea6milaeuro
  2. unvaloreISRE(l’indicatoreredditualedell’ISEEdivisolascaladinonsuperiorea3milaeuro
  3. un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20 mila euro
  4. un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti non superiore a 10 mila euro (ridotto a 8 mila euro per la coppia e a 6 mila euro per la persona

Altrirequisiti                                                                                                                   

Nessun componente del nucleo deve:

percepire prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o di altro ammortizzatore sociale di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;

possedere autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);

possedere navi e imbarcazioni da diporto

Ammontare e durata delbeneficioeconomico                                                                        

Beneficio massimo mensile del REI varia in base al numero dei componenti il nucleo familiare

Numero componenti

Beneficio massimo mensile

1

187,5 €

2

294,38 €

3

382,5 €

4

461,25 €

5

485,411 €

Inognicaso,ilbeneficioperogninucleofamiliarenonpotràesseresuperioreall’assegnosociale(valoreannuo, 5.824euro;ovverocirca485euroalmese).Seicomponentidelnucleofamiliarericevonogiàaltritrattamenti

assistenziali, il valore mensile del REI è ridotto del valore mensile dei medesimi trattamenti, esclusi quelli non sottoposti alla  prova dei mezzi (indennità  di  accompagnamento).

Il beneficio economico è concesso per un periodo massimo di 18 mesi e non potrà essere rinnovato prima di 6 mesi. In caso di rinnovo, la durata è fissata in 12   mesi.

 

Dove si presentaladomanda                                                                                                               

Dal 1° dicembre 2017 ladomandavapresentatadall’interessatoodauncomponentedelnucleofamiliarepressoipuntiperl’accesso alREIcheverrannoidentificatidaiComuni/Ambititerritoriali.

Il Comune raccoglie la domanda, verifica i requisiti di cittadinanza e residenza e la invia all’Inps entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione e nel rispetto dell’ordine cronologico di    presentazione.

L’Inps, entro i successivi 5 giorni verifica il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce  il beneficio.

Ilversamentodelbeneficioècondizionatoall’avvenutasottoscrizionedelProgettopersonalizzatoedecorre dalmesesuccessivoallarichiesta.

IlbeneficioeconomicovieneerogatomensilmenteattraversounaCartadi pagamento elettronica (CartaREI);

Carta REI                                                                                                                          

La Carta REI, completamente gratuita, funziona come una normale carta di pagamento elettronica:

  • deve essere usata solo dal titolare
  • può essere usata per prelevare contante entro un limite mensile non superiore alla metà del beneficio massimo attribuibile.

Permette  inoltre:

  •     gli acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito   Mastercard
  •     ilpagamentodellebolletteelettricheedelgaspressogliufficipostali
  • dà diritto a uno sconto del 5 % sugli acquisti nei negozi e nelle farmacie convenzionate, con l’eccezione   degli acquisti di farmaci e del pagamento di  ticket
  • può essere utilizzata negli ATM Postamat per controllare il saldo e la lista movimenti

Progetto di attivazione sociale e lavorativa                                                               

I Comuni, esercitando le funzioni in maniera associata a livello di Ambiti territoriali, devono avviare i Progetti personalizzati di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa, che vengono costruiti insieme al nucleo  familiare sulla base di una valutazione multidimensionale finalizzata a identificarne i bisogni, tenuto conto delle risorseedeifattoridivulnerabilità,nonchédell’eventualepresenzadifattoriambientaliedisostegno.

La valutazione è organizzata in un’analisi preliminare (da svolgere entro 1 mese dalla  richiesta  del REI),  rivolta a tutti i beneficiari, e in un quadro di analisi approfondito, qualora la condizione del nucleo familiare sia  piùcomplessa.

Se in fase di analisi preliminare emerge che la situazione di povertà è prioritariamente  connessa  alla  mancanza di lavoro, il Progetto personalizzato è sostituito dal Patto di servizio o dal programma di ricerca intensiva di occupazione (previsti dal Dlgs. 150/2015, art.20)

il Progetto deve essere sottoscritto dai componenti il nucleo familiare entro 20 giorni lavorativi dalla data in cui è stata effettuata l’analisi preliminare

 

 

app online            domande